La notturna dei tre lustri sulle alture del Luganese

Nell’immagine: Puch 230 GE in un guado lungo il Franscinone in piena

“3 LUSTRI PER NOI”: da quel valente matematico e profondo conoscitore della lingua che sono ho dedotto che ciò che bolle in pentola deve avere attinenza con il numero 15. Visto che sotto il nostro logo sta scritto “Since 2004”, fatti i due conti della serva, anche se mi rifiuto di capire l’astruso anglicismo che ci viene propinato, arrivo alla conclusione che sono 15 anni che solchiamo sentieri e carrarecce con i nostri mezzi grigioverdi.
Due Hafli, due Pinz, due Jeep e due Puch e la colonna è fatta.
Si parte, si è sicuri di sapere dove si va, si escludono sorprese, ma non è così!
Sosta inattesa a Madonna d’Arla per il classico apero e qui Vittorio ci apre le porte dell’avito rustico di famiglia dove, tra il nostro triste grigioverde, spicca il luminoso bianco di una Margherita che ci attende con le consuete leccornie ed uno scoppiettante fuocherello a sollazzo dei nostri retrotreni termicamente già messi alla prova. Ripartenza dopo che siamo stati resi attenti su ogni possibile difficoltà del percorso segnalata all’uopo con coni rifrangenti invisibili, per raggiungere la ‘Cima Coppi’ alla Q1412 dell’Alpe del Pairolo e la Croce del Mattarone dove, vista la vicinanza col cielo, la batteria dell’Hafli del Tito ha pensato bene di rendere l’anima a Dio. Giù a capofitto per discendere, per 642 m, ai monti di Creda (famm sbradagià che a ma s’é stupaa i urecc) dove ci attende l’oro dei poveri ingentilito da aromatici miceti. Ho tentato di pagare la cena con tre scudi ma me ne hanno chiesti sette: sarà l’inflazione! Un bel giretto su piste patriziali sterrate come si addice ad un fine stagione che ci introduce soft al letargo invernale con gli amati mezzi; circa 15 chilometri, leggete bene 15 chilometri, quella vecchia volpe di Vittorio ha voluto che percorressimo un chilometro per anno del Club, una mente diabolica nei suoi piani!
Maschie strette di mano ed auguri di buon inverno e, con nelle orecchie l’eco dei dodici rintocchi, via sulla strada di casa sognando già le uscite del 2×4 lustri (20 20).

Giancarlo 2019

Autocolonna
8 veicoli (2 Haflinger 700AP, 2 Pinz 710M, 2 Puch 230GE, 2 Jeep Willys MB)

Partecipanti
16

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.