L’escursione a Brunate e al Rifugio Boletto: panoramica, gastronomica e conviviale!

Grazie ad una telefonata del presidentissimo Mirto con Giove Pluvio, il medesimo ci ha gentilmente concesso una tregua meteo, regalandoci una giornata ben soleggiata.
Dopo la consueta riunione con info generali, il convoglio ha lasciato il piazzale dell’Albergo Coronado a Mendrisio, puntando in direzione della dogana di Chiasso. Lì eravamo attesi dall’amico Andrea che ci ha fatto da guida e, via radio, ci ha dato gradite informazioni sulla città di Como.
Dopo un piccolo stop in dogana, dovuto alle classiche domande della Finanza, e dopo aver attraversato Como senza difficoltà, ci siamo inerpicati lungo la strada che porta a Brunate lasciandoci alle spalle le bellissime ville d’inizio ‘900.
Arrivati alla suggestiva piazzetta di Brunate-San Maurizio e parcheggiati i nostri veicoli, ci siamo accomodati sulla terrazza del magnifico Albergo Paradiso sul Lago, paradiso di nome e di fatto, per gustare un favoloso aperitivo.

Nel frattempo pochi arditi si sono cimentati nella salita dei 143 scalini del faro Voltiano, godendo poi di una vista mozzafiato su tutto il bacino lariano e oltre.
Ripresi i nostri mezzi e sempre accompagnati da una professionale guida, ci siamo spostati verso la Baita Boletto, da Fabrizio, attraversando una fitta boscaglia.
Al termine di un succulento pranzo, addolcito da una buonissima meringata affogata in una dose enorme di cioccolata calda, abbiamo lasciato questo meraviglioso rifugio dirigendoci verso casa, portando nel nostro cuore una bellissima Brunate con il suo faro.

Michele / 2018


Autocolonna
9 veicoli (3 Jeep MB, 3 Puch 230GE, 2 Pinz 710M, 1 Mutt M151A2)

Partecipanti
18

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.