Festa federale di ringraziamento: HafliPinz Ti c’era!

“… La nebbia agli irti colli piovigginando sale…” e HafliPinz Ti sale anch’esso, ma per scacciarla, con l’entusiasmo dei suoi tenaci soci. Dieci veicoli, e tra questi anche l’Haflinger dell’amico vallesano Eddy, si danno appuntamento nei pressi dell’uscita autostradale di Chiggiogna per un caloroso saluto di ritrovo. Tempo coperto, ma gli “impermeabili” non demordono. Ci si incolonna e, passando da Piotta, ci si arrampica verso il Ritom: prima incontriamo il villaggio di Altanca e poi la diga. Quindi costeggiamo il Lago Ritom per poi salire, oltre la barriera che ci è stata aperta e fiancheggiando il Lago Cadagno, fino allo stallone e al caseificio dell’Alpe Piora. Lì, in pochi minuti, il nostro staff monta un gazebo per ospitare l’aperitivo di HafliPinz Ti, ma prima di tutto Vittorio fa delle comunicazioni ai presenti e, tra queste, c’è anche quella triste del congedo definitivo dall’amico Alex Pizzotti.
Alex era socio di lunga data del nostro Gruppo e, per una decina di anni, è stato anche validissimo membro di comitato. Una malattia, che molto lo ha fatto soffrire, lo ha portato alla morte nei giorni scorsi. Alle parole in sua memoria di Vittorio, che ha voluto immaginarlo in viaggio lungo le carrarecce del cielo, ha fatto seguito un intenso momento di raccoglimento, sottolineato dall’intervento del Presidente Mirto che, alla tromba, ha suonato ‘Il Silenzio’.
È seguito l’aperitivo e, con bella ed intrigante sorpresa, gli amici Eddy e Martine, perfettamente attrezzati, ci hanno preparato e offerto una gustosissima raclette vallesana DOC, servita in un luogo DOM (l’Alpe Piora) con l’entusiasmo “Hafli”, in un simbolico gemellaggio TI/VS. Poi l’uscita è continuata fino a raggiungere con il convoy l’Alpe di Cararescio (Q2127!). Nella sosta, al riparo dalla pioggia battente, l’amico Adriano cortesemente ci ha illustrato le caratteristiche geografiche e morfologiche del luogo. Nel frattempo ha cominciato a farsi sentire un certo languorino e allora abbiamo puntato in direzione della Capanna SAT di Cadagno. Qui la signora Eliana ci ha imbandito tavola in un caldo ambiente. Ne è seguita una lieta agape con un ottimo menu e un bel momento conviviale, ricco di racconti e di aneddoti. Dopo il dolce, tutti in piedi per seguire l’Inno nazionale interpretato con brillantezza alla tromba dal Pres. Mirto. Quindi i saluti e il rientro dei partecipanti al proprio domicilio. C’è però già un nuovo appuntamento: è fissato per l’Uscita in notturna, meta l’Alpe Bolla sulle pendici del Monte Boglia, in calendario venerdì 19 ottobre prossimo. Prenotatevi!

Carlo 2018


Autocolonna
10 veicoli (1 Haflinger 700AP, 3 Pinz 710M, 1 Pinz 712M-Amb., 3 Puch 230GE, 1 Jeep Willys MB, Jeep Willys M38A1)

Partecipanti
18

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.