HafliPinz Ti… al Tour de Suisse? Che vetrina!

Peccato che il Tour, in Valle Maggia, sia passato tre giorni prima di noi! Ovviamente era una battuta di spirito, perché simili avvenimenti non rientrano nei nostri obiettivi.

Allora torniamo alla nostra realtà per parlare della bella uscita di HafliPinz Ti di sabato 17 giugno u.s., in una magnifica giornata, con destinazione il Monte Cortone, nella bassa Valle Maggia (bassa dal punto di vista cartografico). Si è scritto che questa valle è caratterizzata da paesaggi estremamente diversificati e abbiamo potuto costatare dal vero questa caratteristica. Infatti, dai 317 m s/m di Moghegno, i nostri 9 mezzi partecipanti (2 Pinz, 5 jeep, 1 Puch e 1 Land Rover) coi loro equipaggi si sono “arrampicati” lungo una carrareccia patriziale sterrata (sbarrata ai non autorizzati, al suo inizio, da un cancello) sul ripido pendio boscoso fino alla quota dei 1164 m s/m di Cortone, passando per diversi maggenghi, tra cui anche quello di Campei, dove Franco Ramelli (presso il suo rustico su di un terrazzo naturale con una vista imperdibile a 180° sulla “corona” delle vette e sui Monti di fronte, nonché sul fondo di questa valle di origine glaciale) ci ha ospitato per il tradizionale, apprezzato aperitivo offerto da HafliPinz Ti. Lasciato questo luogo incantevole, a bordo dei nostri veicoli abbiamo salito gli ultimi metri di dislivello sino a raggiungere il “terrazzo” di Cortone. Qui, ad attenderci, gli amici dell’associazione Pro Cortone che ci hanno cordialmente preparato un gustosissimo pranzo a base di polenta e spezzatino, con gorgonzola e formaggio dell’alpe Corte della Froda – che visteremo dopo metà agosto – e in finale un’ampia scelta di torte fatte in casa. Il tutto nell’“Angolo delle Feste”, su di un soffice prato e alla gradita ombra di alberi secolari. Evviva dunque associazioni come la Nostra e la Pro Cortone che, in un rimando di iniziative e promovendo il loro scopo, ospitano chi non si stanca di curiosare tra gli angoli discosti del nostro Ticino, scoprendo sempre qualcosa di nuovo! E in questa scoperta è fondamentale l’attività di HafliPinz Ti, che, con l’impegno del proprio comitato ed il “peso” di un importante numero di Soci, può presentarsi come un interlocutore credibile allorché richiede permessi di circolazione su strade che altrimenti restano sbarrate al traffico civile. Ricordiamocene e partecipiamo numerosi alle attività proposte, altrimenti i nostri mezzi resteranno vieppiù relegati nei musei!

Carlo


Autocolonna
9 veicoli (2 Pinz 710M, 1 Puch 230GE, 1 Jeep Willys MB, 2 Jeep Willys CJ 3B, 1 Jeep Kaiser CJ-5, 1 Jeep Willys M38A1, 1 Land Rover)

Partecipanti
21

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.